Siamo una Comunità di laici e vogliamo vivere con il Signore della Vita. In questo tempo. Abitando la città dell'uomo.
La fraternità palpabile, la compagnia col Signore e la missione verso i piccoli ritmano le nostre giornate di uomini e donne che lavorano, sperano, soffrono, partecipano all' elaborazione di una cultura capace di riconoscere la dignità di ogni uomo e di promuoverla.

Quello che noi abbiamo udito, quello che abbiamo veduto con i nostri occhi, quello che contemplammo e che le nostre mani toccarono del Verbo della vita…

la verità vi fara liberi

A ognuno di noi potrebbe far bene coltivare un po’ i sensi, perché possiamo educarli, in quanto abbiamo un cervello capace di elaborare ciò che percepiamo. Oggi, a causa dell’uso dei cellulari e dei computer, la nostra capacità di sentire è contaminata e rischia la progressiva astenia. In questo ciclo sarà proposta una parola per educare i nostri sensi e cogliere la spinta alla vita.

26 aprile - Quello che lo nostre mani toccarono Gv 20,24-29

03 maggio - Quello che abbiamo udito Mt 3,16-17; 17,1-5

17 maggio - Quello che abbiamo preso e mangiato Lc 22,14-19

24 maggio - Quello che abbiamo annusato Gv 11,2.30-35; 12,2-3

PERCORSI DI MEDITAZIONE

Questo sito utilizza cookie atti a migliorare la navigazione degli utenti.
Chiudendo questo banner tramite il pulsante "ACCETTA" e proseguendo la navigazione sul sito se ne autorizza l'uso in conformità alla nostra Cookie Policy