Siamo una Comunità di laici e vogliamo vivere con il Signore della Vita. In questo tempo. Abitando la città dell'uomo.
La fraternità palpabile, la compagnia col Signore e la missione verso i piccoli ritmano le nostre giornate di uomini e donne che lavorano, sperano, soffrono, partecipano all' elaborazione di una cultura capace di riconoscere la dignità di ogni uomo e di promuoverla.

La brocca

La storia

La nostra storia insieme ha avuto inizio il 2 gennaio 2023, anche se la nostra appartenenza alla Comunità più grande è molto più antica.

La nostra piccola comunità si fonda sulla Parola dell’incontro fra Gesù e la Samaritana al pozzo di Sicar (Gv 4,5-30) ed è composta da 6 membri di 3 diverse sedi: Lisi, che vive a Fano, che ha scelto di vivere in Comunità con tenacia e spirito di ricerca; Alessandro, Olivier e Fiorenza, che vivono nella sede di Lecce; Pierangelo e Rosaria a Santeramo.

Fiorenza e Olivier, Pierangelo e Rosaria – due coppia, la prima con due figli e la seconda con tre – sono approdati a questa esperienza dopo aver fatto parte di piccole comunità di diverso tipo, Alessandro viene da una esperienza di piccola comunità Cenacolo, per Lisi, coniugata e madre di tre ragazze, è la prima esperienza.

Nella storia di questi mesi è stato particolarmente bello ed importante incontrarci tutti a Fano, ospiti di Lisi, e poi scambiarci la visita ogni volta che è stato possibile, praticamente una volta al mese, costruendo insieme una familiarità attuale e concreta. Queste visite, insieme ai vari appuntamenti settimanali mediante telefonate, videochiamate e messaggi, hanno costruito un intreccio in cui questa piccola comunità oggi può riconoscersi e vivere, offrendo compagnia e sostegno a ciascuno. 

L’esperienza, anche se giovane, è occasione per riscrivere relazioni antiche (Fiorenza, Pierangelo, Olivier e Rosaria si conoscono sin dall’adolescenza), per interrogarci sulle situazioni di vita che ciascuno sta attraversando, per coltivare uno sguardo alla Comunità nella sua vastità geografica, a partire dalle tre sedi che abitiamo.

In questo primo tempo di vita comune vediamo che ognuno ha potuto attingere all’Acqua della Vita Fraterna per chiederla e per offrirla agli altri, per incontrare il Signore della Vita che si ferma con noi, ci disseta e ci rimanda dagli altri in città”.

brocca disegno

La vita quotidiana

Il lavoro di ciascuno – Rosaria è insegnante di scuola primaria, Pierangelo e Lisi di scuola superiore, Fiorenza è impiegata in uno studio odontoiatrico e anche pittrice, Olivier è impiegato in uno studio di amministrazione condominiale, Alessandro è giardiniere e assistente alla comunicazione – e la missione comunitaria in vari progetti con gli Amici scandiscono le nostre giornate.

Dal momento che viviamo in 3 città diverse, è per noi importante incontrarci faccia a faccia online: per il “salotto” e la preghiera serale di perdono e di ringraziamento. Il tempo del salotto” è un momento decisivo per la cura della nostra vita fraterna, in cui ciascuno condivide un aspetto del proprio cammino personale affidandolo agli altri.

Una volta al mese preghiamo insieme e guardiamo la piccola comunità attraverso la meditazione vissuta in Comunità e, sempre mensilmente, ci vediamo per preparare l’animazione della Messa con gli Amici che celebriamo per sedi in una Chiesa della città. Attraverso impegni verso gli altri o di confronto che vengono dalla meditazione comunitaria, il racconto delle cose quotidiane, consigli, domande, riflessioni, foto: la chat ci aiuta a tenerci in contatto tutti insieme giorno per giorno. 

La presenza di Lisi ci offre un punto di vista diverso, quello di chi è lontano dalla sede di Lecce e vive lo stile fraterno nei suoi ambienti di vita e con noi. 

PC web

Questo sito utilizza cookie atti a migliorare la navigazione degli utenti.
Chiudendo questo banner tramite il pulsante "ACCETTA" e proseguendo la navigazione sul sito se ne autorizza l'uso in conformità alla nostra Cookie Policy