Siamo una Comunità di laici e vogliamo vivere con il Signore della Vita. In questo tempo. Abitando la città dell'uomo.
La fraternità palpabile, la compagnia col Signore e la missione verso i piccoli ritmano le nostre giornate di uomini e donne che lavorano, sperano, soffrono, partecipano all' elaborazione di una cultura capace di riconoscere la dignità di ogni uomo e di promuoverla.

Siamo all’opera nella storia, a favore dell’uomo: non possiamo essere felici da soli o solo fra noi.
Per questo ci riconosciamo mandati verso altri ancora, e con gli altri vogliamo condividere quella ricchezza che la vita fraterna e la compagnia col Signore continuamente alimenta.
Gli altri per noi sono i piccoli, i giovani e quanti incontriamo sulla strada e si sentono ai margini o vivono ai margini della propria bellezza.

La nostra missionarietà nasce dal sogno. Don Bosco ci ha insegnato a sognare e a fare dei nostri sogni una traccia per scrivere il futuro insieme a Dio.

Sogniamo di vivere con gli Anawim, i piccoli che il Signore ha prediletto da sempre. Per noi sono i Diversamente Abili.
Sogniamo di essere sempre a servizio dei Giovani, facendo quello che a loro piace, perché possano mettere mano alla costruzione di un mondo nuovo.
Sogniamo il Clown’s day, per essere accanto ai bambini che fanno l’esperienza della malattia e della sofferenza, perché possano viverle da bambini.
Sogniamo una Comunicazione che sia dalla parte della vita, e per questo il nostro gusto per la parola, quella dell’uomo e quella di Dio, diventa un canale per condividere, incontrare tanti, far conoscere il bello e il buono, sollecitare ad essere dalla parte dell’uomo, in particolare quando è piccolo o in difficoltà.
Sogniamo l’Oratorio, luogo in cui i ragazzi possono crescere in una umanità piena, e lo facciamo pensandoci a servizio degli educatori, degli animatori e di quanti sono continuamente alla ricerca di strade e percorsi nuovi per continuare ad educare anche all’ombra dei campanili, luogo da cui i ragazzi scappano sempre prima.

Chi, come noi, ha fatto uno di questi sogni può venire a condividerlo in comunità, diventando Amico della nostra Comunità o volontario dell’Associazione C.A.Sa. che da circa vent’anni opera a favore dei piccoli, dei giovani e degli educatori.

Insieme a questo nella comunità stanno prendendo forma i Portici di Betzatà. Si tratta di un luogo di vita comunitaria in cui i Soci e gli Amici della Comunità si incontrano per vivere la vita quotidiana, in clima di famiglia, con i Diversamente Abili, che sono ospitati in forme gradualmente stabili da chi sceglie di condividere con loro tutta la vita.

Maty

Questo sito utilizza cookie atti a migliorare la navigazione degli utenti.
Chiudendo questo banner tramite il pulsante "ACCETTA" e proseguendo la navigazione sul sito se ne autorizza l'uso in conformità alla nostra Cookie Policy