Siamo una Comunità di laici e vogliamo vivere con il Signore della Vita. In questo tempo. Abitando la città dell'uomo.
La fraternità palpabile, la compagnia col Signore e la missione verso i piccoli ritmano le nostre giornate di uomini e donne che lavorano, sperano, soffrono, partecipano all' elaborazione di una cultura capace di riconoscere la dignità di ogni uomo e di promuoverla.

Qualche cenno storico

Nel gennaio del 2005, per iniziativa di Maty, Gigi ed Elena, nasceva la piccola comunità dei Piedi Sporchi cui venivano invitati a partecipare Giovanni e Silvia. Dopo un periodo di verifica e di stesura del progetto di vita comune - fondato su Gv 13,1-20 - il 17 ottobre 2006, cominciava la convivenza nella casa di Via Teocrito 10. L’inizio - durato quasi due anni - è stato caratterizzato da un grande entusiasmo che ci ha fatto attraversare con letizia il trambusto del trasloco, l’ultimazione dei lavori di costruzione e arredamento della zona comune e la creazione della vita insieme.

Nel tempo l’esperienza si è consolidata e sono cresciuti la cura reciproca e uno stile fraterno. Durante il cammino ci sono stati anche periodi di crisi personale che hanno chiesto alla piccola comunità di riconfermare la scelta di essere insieme. In questi anni, altri fratelli hanno percorso con noi un pezzo di strada che li ha portati a definire il desiderio di vita fraterna e la forma in cui poterlo realizzare.

Il percorso della comunità, i passi di ciascuno nella comprensione della propria vocazione, i cambiamenti richiesti dalla crescita dei figli hanno reso necessaria la revisione e la riscrittura del nostro progetto perché fosse più aderente alla vita vissuta e desiderata.

silvia gioPerché insieme

Per vivere la passione per la Vita con il Signore, per la vita stretta con gli altri e condivisa, per la vita che piano piano ci fa somiglianti fra noi perché somiglianti di più a Lui.

Come viviamo

La piccola comunità è composta da una consacrata e due famiglie con figli, in tutto dieci persone. Ciascuno di noi vive con responsabilità il proprio lavoro, la missione comunitaria, lo specifico della propria scelta vocazionale, la cura delle relazioni con gli altri fratelli della comunità. Insieme condividiamo la vita quotidiana: i pasti, la preghiera, la gestione economica della vita comune, i tempi di cura della casa e di ricreazione. Settimanalmente abbiamo dei tempi di dialogo sulla vita insieme, di ascolto della Parola, di condivisione dei vissuti personali.

Per che cosa potete cercarci

A chi ha un desiderio di fraternità ed è in ricerca offriamo la disponibilità al confronto, alla testimonianza, allo scambio di esperienze

Questo sito utilizza cookie atti a migliorare la navigazione degli utenti.
Chiudendo questo banner tramite il pulsante "ACCETTA" e proseguendo la navigazione sul sito se ne autorizza l'uso in conformità alla nostra Cookie Policy